PATENTE A, A1, A2

Per guidare i motocicli si hanno a disposizione tre tipi di patenti: A1, A2 o A.

La patente A1 si può conseguire a 16 anni e permette di guidare sostanzialmente motocicli leggeri; la patente A2 è una patente “intermedia” e permette, dai 18 anni in poi, di guidare motocicli di 35 kw; la patente A senza limiti, indicata anche come Patente A, serve per guidare da subito tutti i tipi di motocicli, ma non la si può conseguire prima di avere compiuto 24 anniIl limite di età per la patente A può scendere a 20 solo se si è titolari di patente A2 da almeno 2 anni.

Il conducente con patente B, per conseguire la patente A, deve sostenere solo l'esame pratico.

Per passare da una categoria (la A1 ad esempio) a quella superiore (A2) occorre sostenere solo la prova pratica corrispondente.

 

Cosa posso guidare con la patente A, A1, A2?

Patente

Età minima

Abilita alla guida di:

Patente A1

16 anni

• Motocicli di cilindrata massima di 125 cm³, di potenza massima di 11 kW e con un rapporto potenza/peso non superiore a 0,1 kW/kg.
• Tricicli di potenza non superiore a 15 kW.
• Macchine agricole che non superano i limiti di sagoma dei motoveicoli.

Patente A2

18 anni

• Motocicli di potenza non superiore a 35 kW con un rapporto potenza/peso non superiore a 0,2 kW/kg e che non siano derivati da una versione che sviluppa oltre il doppio della potenza massima.

Patente A 

21 anni

• Tricicli di potenza superiore a 15 kW

24 anni

• Motocicli, ossia veicoli a due ruote, senza carrozzetta (categoria L3e) o con carrozzetta (categoria L4e), muniti di un motore con cilindrata superiore a 50 cm³ se a combustione interna e/o aventi una velocità massima per costruzione superiore a 45 km/h


Esame teorico
Consiste in una prova svolta tramite questionario informatizzato della durata di 30 minuti, composto da 40 domande a risposta secca (Vero o Falso). La prova si intende superata se il numero di risposte errate non è superiore a 4.
I quiz sono organizzati in 25 capitoli ministeriali e le 40 domande per ogni scheda d’esame sono tratte, con criterio casuale, dai 25 capitoli. E’ disponibile la traduzione del listato in francese e tedesco.

L’esame teorico può essere sostenuto 2 volte nell’arco di 6 mesi. Tra una prova d'esame sostenuta con esito sfavorevole ed una successiva prova deve trascorrere almeno un mese.

Al superamento dell’esame teorico viene rilasciato il foglio rosa che consente di esercitarsi alla guida del ciclomotore. Il foglio rosa è valido 6 mesi entro i quali il candidato può affrontare l'esame pratico per 2 volte, non prima però che sia trascorso almeno 1 mese dalla data del rilascio del foglio rosa e facendo trascorrere almeno 1 mese tra una prova pratica e l'altra. In caso di esito negativo delle 2 prove di guida, il candidato ha la possibilità di richiedere un nuovo foglio rosa (che comprende due nuove possibilità di fare l'esame pratico) riportando l'esito positivo dell'esame di teoria.


Esame pratico
L'esame consiste in tre fasi: le prime due fasi, si svolgono su una pista chiusa mentre la terza viene effettuata su strada, per verificare il comportamento e la conoscenza delle norme di circolazione. Le sedute di esame pratico devono essere organizzate in modo da assicurare 30 minuti per candidato.

I candidati possono accedere e svolgere le prove pratiche solo se indossano un adeguato abbigliamento protettivo che consiste in:
- casco integrale
- guanti
- giacca con protezione dei gomiti e delle spalle
- scarpe chiuse
- pantaloni lunghi e protezioni delle ginocchia
- paraschiena almeno di tipo CB (paraschiena centrale)

I candidati devono dimostrare di essere in grado di prepararsi ad una guida sicura, provvedendo a:

  • indossare correttamente guanti, stivali, casco e abbigliamento protettivo di altro tipo;
  • effettuare, a caso, un controllo della condizione di pneumatici, freni, sterzo, interruttore di emergenza (se presente), catena, livelli dell'olio, luci, catadiottri, indicatori di direzione e dispositivi di segnalazione acustica.

L'esaminatore è su di un’auto che vi precede o segue e dà le istruzioni mediante un auricolare. 
L'autoscuola mette a disposizione gli auricolari necessari, l'automobile su cui far accomodare l'esaminatore e l’abbigliamento che dovrete obbligatoriamente indossare.

Il candidato che intende conseguire l'abilitazione alla guida di un veicolo con cambio manuale deve effettuare la prova di capacità e comportamento su di un veicolo dotato di tale tipo di cambio.

Se il candidato effettua la prova di capacità e comportamento su una moto priva di leva manuale (ad es. scooter) la patente rilasciata avrà il codice UE armonizzato "78" e per questo motivo, con questa limitazione, si potranno guidare solo moto a marce automatiche.

Se si vuole togliere questa limitazione dalla patente in un secondo tempo, è sufficiente risostenere l'esame pratico su veicolo adeguato, non occorre rifare anche l'esame teorico. Per le caratteristiche di potenza e cilindrata dei veicoli d'esame valgono le stesse regole previste per i motocicli con cambio manuale.
 

Vuoi conseguire la patente A?
Scegli un'Autoscuola che utilizza il sistema SIDA

Avrai a disposizione i migliori ausili didattici per prepararti all'esame presto e bene.
SCOPRI DI PIU'

Mappa generica
Ti piace questa pagina? Condividila su...