PATENTE B

La patente B si consegue a partire dai 18 anni, la patente B1 a partire dai 16 anni ed entrambe tramite un esame di teoria e uno di guida. Sono soggette alla decurtazione di punteggio se si commettono infrazioni gravi al codice stradale; sono valide per 10 anni fino ai 50 anni di età, 5 anni per chi ha un'età compresa tra i 50 e i 70 anni, 3 anni per chi ha superato i 70 anni, 2 anni dopo gli 80 anni (se non ci sono ulteriori limitazioni dovute a requisiti fisici particolari).

Le patenti B e B1 prevedono limitazioni di velocità e di guida per i primi tre anni dalla data di superamento dell'esame.


Cosa posso guidare con la patente B?

  • Motoveicoli (tricicli, quadricicli e motocicli, questi ultimi solo fino a 125 cm3 e 11 kw, ma solo in Italia);
  • Autoveicoli per trasporto di persone e di cose (anche autocarri e autocaravan) con massimo di nove posti totali compreso il conducente, e aventi massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 tonnellate, anche trainanti un rimorchio leggero (fino a 750 kg). Si possono trainare anche rimorchi non leggeri, a condizione che non pesino più della motrice (che non eccedano la massa a vuoto della motrice) e che tutto il complesso non superi la massa di 3,5 tonnellate;
  • Macchine agricole, anche eccezionali;
  • Macchine operatrici, eccetto quelle eccezionali;
  • Mezzi adibiti a servizio di emergenza, aventi massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 tonnellate.


Cosa posso guidare con la patente B1?

  • Quadricicli non leggeri la cui massa in ordine di marcia fino a 450 kg per trasporto persone (categoria L7e) (600 kg per i veicoli destinati al trasporto di merci) e motore con potenza massima fino a 15 kW. Tali veicoli sono considerati come tricicli e sono conformi alle prescrizioni tecniche applicabili ai tricicli della categoria L5e salvo altrimenti disposto da specifiche disposizioni comunitarie.


Esame teorico
Consiste in una prova svolta tramite questionario informatizzato della durata di 30 minuti, composto da 40 domande a risposta secca (Vero o Falso). La prova si intende superata se il numero di risposte errate non è superiore a 4.
I quiz sono organizzati in 25 capitoli ministeriali e le 40 domande per ogni scheda d’esame sono tratte, con criterio casuale, dai 25 capitoli. E’ disponibile la traduzione del listato in francese e tedesco.

L’esame teorico può essere sostenuto 2 volte nell’arco di 6 mesi. Tra una prova d'esame sostenuta con esito sfavorevole ed una successiva prova deve trascorrere almeno un mese.

Al superamento dell’esame teorico viene rilasciato il foglio rosa che consente di esercitarsi alla guida del ciclomotore. Il foglio rosa è valido 6 mesi entro i quali il candidato può affrontare l'esame pratico per 2 volte, non prima però che sia trascorso almeno 1 mese dalla data del rilascio del foglio rosa e facendo trascorrere almeno 1 mese tra una prova pratica e l'altra. In caso di esito negativo delle 2 prove di guida, il candidato ha la possibilità di richiedere un nuovo foglio rosa (che comprende due nuove possibilità di fare l'esame pratico) riportando l'esito positivo dell'esame di teoria.


Esame pratico
L'allievo, prima di poter sostenere l’esame pratico della patente B, deve effettuare 6 ore di guida con istruttore abilitato e autorizzato. Le 6 ore di guida obbligatorie devono essere così suddivise:

  • 2 ore di guida in autostrada o su strade extraurbane utilizzando il veicolo ed il motore a regime di copia massima consumando e inquinando il minimo possibile;
  • 2 ore in condizione di visione notturna;
  • 2 ore su autostrade o su strade extraurbane principali o su strade extraurbane secondarie superando la velocità di 50 Km/h, utilizzando la 5^ marcia e adeguando le marce alla velocità.

I candidati in possesso di foglio rosa, oltre alle 6 ore di guida obbligatorie con istruttore, possono esercitarsi avendo però sempre affianco una persona che abbia i seguenti requisiti:

  • età non superiore a 65 anni (l'istruttore di scuola guida non è obbligato a rispettare tali limiti di età)
  • patente della stessa categoria conseguita da almeno 10 anni – se la persona ha una patente di categoria superiore, il limite di "anzianità" della patente non viene applicato (quindi se il candidato si fa accompagnare da un ventenne con la patente C, è in regola). La patente può anche non essere italiana.
  • requisiti psicofisici adeguati – l'istruttore deve naturalmente essere in buone condizioni psicofisiche, non essere in stato di ebbrezza, ecc.


L'esame consiste in tre prove distinte:

  • Prima fase: i candidati devono dimostrare di essere in grado di prepararsi ad una guida sicura, effettuando ad esempio operazioni di regolazione del sedile nella corretta posizione di guida, regolazione degli specchietti retrovisori, delle cinture di sicurezza e di altre eventuali dotazioni ecc.
  • Seconda fase: il candidato deve effettuare due manovre specifiche (ad esempio l’inversione del veicolo) di cui una deve essere a marcia indietro.
  • Terza fase: i candidati devono eseguire alcune azioni in condizioni normali di traffico e devono dimostrare di saperle eseguire in tutta sicurezza ed adottando le opportune precauzioni. La terza fase deve durare almeno 25 minuti.


Per non avere limitazioni nella guida dei veicoli, solitamente l'esame si effettua su un veicolo con cambio manuale; diversamente la patente riporterà l'annotazione del codice UE armonizzato "78": "Guida di veicoli con cambio automatico".

Vuoi conseguire la patente B?
​Scegli un'Autoscuola che utilizza il sistema SIDA

Avrai a disposizione i migliori ausili didattici per prepararti all'esame presto e bene.
SCOPRI DI PIU'

Mappa generica
Ti piace questa pagina? Condividila su...